Un’ invasione di ballerine

Diario della partecipazione dell’Accademia Iris @FestivAIL 

Sono circa le ore 22 del 2 dicembre, sul palco del CineTeatro Roma a Portici ha appena danzato l’Accademia Iris.

Due passi, rond de jambe, inchino, applausi: è così che termina un’esibizione ed ogni volta il primo pensiero di una ballerina è lo stesso: “è già finita?!?”

Non si tratta soltanto di una percezione diversa del tempo che si ha quando si è sul palco che tende a far volare via i secondi molto più velocemente, ma della consapevolezza che si è concluso un progetto iniziato molto tempo prima.

Torniamo indietro di qualche settimana. Arriva su whatsapp un messaggio della maestra Amira, che invitata ad esibirsi allo spettacolo di beneficenza FestivAIL al Teatro Roma, decide di coinvolgere le sue allieve e con loro condividere il palco come rappresentanza dell’Accademia Iris di danza orientale.

Un venerdì sera iniziano le prove in sala. Sono presenti 15 allieve provenienti da gruppi di livelli differenti: c’è chi ha solo un anno di danza orientale alle spalle fino alle veterane, che arrivano a sei anni di studio. Un corpo di ballo eterogeneo, un esperimento nuovo, che sotto la direzione di Valeria Schiano trova un’armonia perfetta. Si prova, si suda, ci si diverte, talvolta ci si lascia andare a spuntini ipocalorici; si creano nuovi legami trasversali tra i gruppi, si mescolano le ore extra di prove con le ore di lezione ordinarie tanto che alla fine di questa esperienza le allieve non ricorderanno più in quale giorno hanno veramente lezione.

Così prende vita una coreografia speciale: ad aprirla è un assolo di Amira che rimane top secret fino al momento dell’esibizione, seguito da un elegantissimo pezzo di raqs sharqi da ballare tutte insieme e infine una percussione super energica, vezzosa e coinvolgente.

Sono le ore 20 del 2 dicembre e l’Accademia Iris si prepara nei camerini del Teatro Roma, mentre arriva dal palco l’eco jazz dei musicisti che provano. E’ tempo di riscaldarsi e scaricare la tensione tra chiacchiere, foto, riparazioni sartoriali last minute e l’immancabile grido di gioia dello zaghareet finché l’ingresso del pubblico in platea e l’inizio dello spettacolo non richiede il massimo silenzio nei camerini e dietro le quinte.

Quando finalmente è ora di andare in scena qualche allieva spia dalle quinte l’assolo della maestra Amira Perizad, un vorticoso spettacolo con i fan veils che incanta il pubblico; quindi è il momento dell’ingresso delle sue allieve: appaiono prima le più esperte, quelle che insieme alla maestra formano l’Iris Troupe Danse, e in ordine fanno ingresso le allieve del gruppo avanzato e a seguire l’intermedio.

Agli occhi dello spettatore è letteralmente un’invasione di ballerine che procede a colpi di fianchi, tutte diverse ma tutte uguali si muovono in un fluttuare ipnotico di gonne dalle sfumature dei colori del mare.

foto 1

Due passi, rond de jambe, inchino, applausi. E’ già finita?!? Certo che no!

L’Accademia Iris non si ferma mai.. stay tuned!

Link Diretto della Performance : Esibizione Accademia Iris – Insegnante & Coreografa Valeria Schiano ( Amira)

M.M.

 

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata